Visitare l’Egitto a Natale: 3 consigli

Viaggiare è considerata la passione più appagante in assoluto. Permette di conoscere altre culture, tradizioni, modi di vivere spesso molto differenti all’ambiente in cui si vive solitamente. Per tutti gli amanti dei viaggi, ecco una destinazione che non può mancare nel proprio bagaglio di esperienze fatte: l’Egitto. Per le prossime vacanze di Natale è possibile sfuggire al freddo vivendo una vacanza all’insegna del sole e del mare nella terra dei faraoni. Le meravigliose spiagge, lo snorkeling lungo la barriera corallina, le visite alla Biblioteca, al rinomato Museo Egizio a Il Cairo, alle piramidi e alla misteriosa Sfinge di Giza a dorso di un cammello, rendono questa nazione unica nel suo genere.

 

Ci si può comunque chiedere: quali sono alcune accortezze da prendere prima di volare per l’Egitto? E soprattutto, può essere considerata una nazione sicura in cui trascorrere le vacanze natalizie?

 

Ecco 3 consigli utili per coloro che già si immaginano tra le dune desertiche egiziane:

 

1- Registrarsi sul sito della Farnesina

Innanzitutto è importante collegarsi preventivamente sul sito del Ministero degli Affari Esteri ed entrare nella sezione Dove siamo nel mondo. Qui, dopo aver segnalato il viaggio come individuale, si deve effettuare l’accesso creando un account. In seguito è richiesto di scegliere la tipologia del viaggio, come turismo, lavoro, attività umanitarie, università ed altre varie. Infine, si dovranno inserire i dettagli, informazioni quali i dati anagrafici dei viaggiatori, l’esatta destinazione, l’itinerario dettagliato e un contatto diretto nel Paese. Fare ciò è molto importante nel caso in cui dovessero sorgere emergenze nazionali e si rende necessario l’intervento per il rimpatrio dei cittadini italiani da parte dell’Unità di crisi del Ministero.

2- Scegliere attentamente cibi, bevande e luoghi dove mangiare

Per quanto la cucina egiziana sia gustosa, purtroppo gli standard di igiene sono più bassi rispetto a quelli a cui si è abituati. Onde evitare sgradite intossicazioni alimentari, è consigliato evitare di assaggiare manicaretti locali offerti per le strade e bere acqua dal rubinetto o da una qualsiasi fonte d’acqua. E’ importante acquistare cibo presso locali ampiamente consigliati con ottime recensioni e bere soltanto acqua imbottigliata acquistata in supermercati o ristoranti.

3- Assicurazione di viaggio

Prima di partire ci si deve coprire con un’assicurazione medica per affrontare opportunamente un qualsiasi imprevisto o problema di salute inaspettato. Diverse sono le opportunità offerte come assicurazione viaggio Egitto sulla base di dettagli da valutare attentamente prima di sottoscriverla. Tra i più importanti ci sono i massimali, le coperture per imprevisti riguardanti i bagagli o biglietti del viaggio e l’assistenza da parte di interpreti.

Viaggiare in Egitto può essere considerato sicuro?

L’affascinante Egitto può essere considerato una meta sicura in cui soggiornare per le prossime vacanze, tenendo conto dell’attuale contesto storico. Si può dire che viaggiare in Egitto è sicuro accertandosi, però, di attuare le raccomandazioni sia in fase di preparazione del viaggio sia nel momento in cui ci si ritrova nella bellissima Africa.

L’articolo Visitare l’Egitto a Natale: 3 consigli proviene da IlDispaccio.

Lascia un commento