Mancini-Renzi, indagata donna che riprese l’incontro

Avviso di conclusione indagini e rischio processo per la donna che, presso l’autogrill di Fiano Romano il 23 dicembre del 2020, riprese con lo smartphone l’incontro tra il leader di Italia Viva e l’allora dirigente dell’Aisi, Marco Mancini. La procura di Roma le ha notificato l’avviso di conclusione delle indagini e le viene contestato il reato di diffusione di riprese e registrazioni fraudolente. I video erano stati trasmessi dal programma Report e l’indagine era partita dopo una denuncia del leader di Italia Viva.

Lascia un commento