I due nuovi astronauti italiani scelti dall’Esa

AGI -Anthea Comellini e Andrea Patassa sono i nuovi astronauti italiani che entrano a far parte della squadra dell’Agenzia Spaziale Europea in qualità di “membro della riserva degli astronauti”. L’Agenzia spaziale europea ha scelto oggi 17 nuovi candidati astronauti tra oltre 22 500 candidati provenienti da tutti i suoi Stati membri.

In questa nuova classe 2022 di astronauti dell’ESA ci sono cinque astronauti in carriera, 11 membri di una riserva di astronauti e un astronauta con disabilità. Il direttore generale dell’ESA, Josef Aschbacher, ha presentato oggi al Grand Palais Ephemere di Parigi, in Francia, i membri della classe di astronauti dell’ESA del 2022, le prime nuove reclute in 13 anni, poco dopo la conclusione del Consiglio dell’ESA a livello ministeriale.

“Oggi diamo il benvenuto ai 17 membri della nuova classe di astronauti dell’ESA 2022. Questa classe di astronauti dell’ESA sta portando ambizione, talento e diversità in molte forme diverse, per guidare i nostri sforzi e il nostro futuro. “La continua esplorazione in orbita terrestre bassa sulla Stazione Spaziale Internazionale, andando avanti verso la Luna e oltre“, ha affermato il direttore generale dell’ESA Josef Aschbacher.

Meet ESA’s class of 2022 astronauts #ESAastro2022 pic.twitter.com/P77q35qXCZ

— ESA (@esa)
November 23, 2022

Il direttore dell’Esplorazione umana e robotica dell’ESA, David Parker, ha aggiunto: “Questo e’ un momento straordinario per il volo spaziale umano e per l’Europa. Dopo il successo del lancio di Artemis I con il modulo di servizio europeo dell’ESA che alimenta Orion sulla Luna, siamo in prima linea nell’esplorazione umana dello spazio. Siamo lieti di avere questo gruppo di persone di grande talento, per continuare la scienza e le operazioni europee sulla Stazione spaziale internazionale e oltre”.

I nuovi candidati astronauti dell’ESA prenderanno servizio presso l’European Astronaut Centre di Colonia, in Germania. Saranno addestrati al piu’ alto livello di standard come specificato dai partner della Stazione Spaziale Internazionale. Frank De Winne, capo del Centro Astronautico Europeo e Responsabile del programma della Stazione Spaziale Internazionale dell’ESA, ha dichiarato: “Siamo entusiasti di dare il benvenuto alla nuova classe di astronauti dell’ESA del 2022 e non vedo l’ora di vedere tutti questi giovani e ambiziosi candidati astronauti in carriera unirsi a noi per il loro primo addestramento presso il Centro Astronautico Europeo dell’ESA nella primavera del 2023, andando avanti per esplorare e plasmare l’esplorazione dello spazio”.

Dopo il completamento dell’addestramento di base di 12 mesi, i nuovi astronauti saranno pronti per entrare nella successiva fase di addestramento della Stazione Spaziale e, una volta assegnati a una missione, il loro addestramento sarà adattato a specifici compiti della missione. Per la prima volta, l’ESA ha istituito un pool di riserva di astronauti.

Questo elenco di riserva è composto da candidati astronauti che hanno superato l’intero processo di selezione ma che non possono essere reclutati in questo momento. Gli astronauti nella riserva rimangono con i loro attuali datori di lavoro e riceveranno un contratto di consulenza e supporto di base. Inizieranno l’addestramento di base nel caso in cui sia stata identificata un’opportunità di volo.

L’ESA ha anche selezionato un candidato astronauta con una disabilità fisica. Prenderà parte al Parastronaut Feasibility Project per sviluppare opzioni per l’inclusione di astronauti con disabilita’ fisiche nel volo spaziale umano e possibili missioni future. La classe di astronauti ESA 2022 comprende cinque astronauti in carriera, 11 astronauti di riserva e un astronauta con disabilità fisica. 

L’articolo I due nuovi astronauti italiani scelti dall’Esa proviene da MetroNews.

Lascia un commento