Anziano pedofilo preso a calci e pugni in spiaggia dai bagnanti: era quasi riuscito ad allontanarsi insieme ad una bimba di 5 anni

“Sono il nonno”, 70enne porta via bimba di 5 anni in spiaggia: individuato e picchiato dai bagnanti
La bimba è stata avvicinata dall’uomo senza che nessuno dei familiari se ne accorgesse. Il pensionato è affetto da problemi psichici ma non aveva intenzioni violente.

Momenti di paura per i familiari di una bambina di soli cinque anni che stavano trascorrendo una giornata al mare sulle spiagge del Salento per l’ultimo weekend di agosto. La piccola infatti è sparita improvvisamente nel nulla mentre giocava sulla sabbia dopo essere stata portata via da un pensionato settantenne, sconosciuto ai parenti, ma che aveva detto ad altri presenti di essere il nonno.

L’episodio nel pomeriggio di ieri, domenica 28 agosto, su un tratto di spiaggia libera a Porto Cesareo, in provincia di Lecce. La piccola è sfuggita per pochi attimi al controllo degli adulti mentre giocava ed è stata avvicinata dall’uomo senza che nessuno dei familiari se ne accorgesse e quando si sono resi conto della sua assenza, lei era già sparita.

Sono scattate subito le ricerche ed è qui che è emerso un episodio che ha fatto raggelare i genitori. Alla paura si è aggiunto il terrore quando alcuni bagnati hanno raccontato di aver visto la bimba allontanarsi per mano con un uomo che già aveva destato i loro sospetti e che, a chi gli aveva chiesto spiegazioni, aveva risposto di essere il nonno.

Dopo alcuni minuti di angoscia, fortunatamente la piccola è stata ritrovata, confusa ma sana e salva, poco lontano. Subito dopo è stato individuato nelle vicinanze anche l’uomo che l’aveva portata via che è stato accerchiato e aggredito con violenza e ferito a calci e pugni, prima dell’arrivo dei carabinieri.

I militari hanno constatato che si tratta di un uomo conosciuto nella zona e affetto da problemi psichici che però è stato sempre ritenuto non socialmente pericoloso. Secondo i militari, non aveva nessuna intenzione violenta o minacciosa e l’avvicinamento alla bambina è stato male interpretato da altri bagnanti. I genitori della piccola, quindi, hanno deciso di non sporgere denuncia.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

 

Lascia un commento