Caro energia, presidenza Ue: “Convochiamo riunione urgente dei ministri dell’energia per discutere misure”. Gas oltre 330 euro/mwh

Il presidente della Repubblica ceca Petr Fiala, che guida il semestre Ue, convocherà una riunione urgente dei ministri dell’Energia “per discutere le misure di emergenza specifiche per affrontare la situazione energetica“. La decisione, anticipata nei giorni scorsi da Bloomberg, arriva mentre le quotazioni del gas alla borsa di Amsterdam tornano a salire dopo che in apertura erano scese sotto i 300 euro: i contratti future con scadenza novembre e dicembre a fine mattinata hanno sfondato i 330 euro al megawattora. Con immediate ripercussioni sui prezzi dell’energia elettrica nei vari Paesi europei: in Francia i future a un anno si sono impennati oltre i 1000 euro al megawattora, in Germania sono sopra gli 800 euro. In Italia il prezzo medio è sopra i 700 euro, contro i 500 di una settimana fa.

Il presidente del Consiglio Mario Draghi al Meeting di Rimini aveva ricordato che “il governo ha spinto in Ue per un tetto massimo al prezzo del gas russo, alcuni Paesi continuano a opporsi ma i frequenti blocchi delle forniture hanno dimostrato i limiti di questa posizione”. Al prossimo Consiglio europeo, dopo che quello di giugno aveva deciso di rinviare la discussione, è attesa la presentazione di una proposta dalla Commissione in materia. Inoltre la Commissione dovrebbe presentare anche un piano su come slegare il costo dell’energia elettrica dal costo del gas. Oggi il prezzo di vendita è il prezzo marginale che si forma ogni giorno sul mercato elettrico e dipende dal costo di produzione delle centrali a gas, molto più alto di quello per produrre da rinnovabili.

L’articolo Caro energia, presidenza Ue: “Convochiamo riunione urgente dei ministri dell’energia per discutere misure”. Gas oltre 330 euro/mwh proviene da Il Fatto Quotidiano.

Lascia un commento