Gigino Di Maio non conosce il senso del ridicolo: per giustificare la candidatura con il PD pretende una commissione d’inchiesta contro chi sostiene Vladimir Putin

Il ministro degli Esteri e capo politico di Impegno civico, Luigi Di Maio, ha proposto la creazione di una commissione parlamentare per appurare i rapporti tra i partiti italiani e la Russia. “C’è il rischio di una deriva putiniana”, ha detto Di Maio citando il viaggio a Mosca di Salvini e il “rapporto privilegiato” di Berlusconi con il presidente russo Vladimir Putin. “Io non posso lanciare accuse, ma facciamo una commissione parlamentare di inchiesta per appurare se ci siano relazioni tra i partiti italiani e la Russia. Spero che tutti possano accogliere questa commissione”, ha dichiarato

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Lascia un commento